Iscriviti e ricevi gli aggiornamenti di SmartFood sulle buone abitudini da adottare per uno stile di vita salutare.

* campi obbligatori
/ /
Sei un professionista sanitario?

Non perdere aggiornamenti utili su nutrizione e salute.

Ti puoi cancellare in qualsiasi momento cliccando nella parte bassa della tua email.
(*) Tutti i campi con l'asterisco* sono obbligatori.


We use Mailchimp as our marketing platform. By clicking below to subscribe, you acknowledge that your information will be transferred to Mailchimp for processing. Learn more about Mailchimp's privacy practices here.

Prodotti biologici

Gli alimenti biologici vengono prodotti sulla base di principi quali il rispetto e il mantenimento della biodiversità, la salute dei suoli, acque, piante ed animali, attraverso l’utilizzo di pratiche che non danneggiano l’ambiente e la salute.

Prodotti Biologici

Un prodotto biologico, per essere definito tale, deve essere realizzato seguendo il più recente Regolamento (UE) 848/2018, in tutte le sue fasi di produzione, preparazione e distribuzione.

Tra i principi della produzione biologica troviamo:

  • Riduzione al minimo dell’impiego di risorse non rinnovabili.
  • Riciclo dei rifiuti e dei sottoprodotti animali e vegetali.
  • Divieto di utilizzo di organismi geneticamente modificati (OGM) e loro prodotti.
  • Limite all’utilizzo degli additivi nella trasformazione dell’alimento.
  • Limite all’utilizzo di sostanze chimiche di sintesi, come pesticidi ed erbicidi, per i vegetali e di antibiotici e ormoni per gli animali.
  • Nell’allevamento gli animali sono alimentati con mangimi biologici, è sempre concesso il pascolo ed è vietato l’uso di gabbie.

La catena produttiva è sottoposta a rigorosi controlli in tutte le fasi di produzione dell’alimento, per garantire il rispetto del regolamento e mantenere la fiducia del consumatore.

I prodotti biologici sono facilmente riconoscibili dal logo di produzione biologica dell’Unione Europea, dove le 12 stelle della bandiera europea sono state modificate a formare una foglia, generalmente su sfondo verde.

Tratto da Regolamento (UE) 848/2018

Si distinguono due casi, in cui il marchio del “prodotto biologico” può essere o meno utilizzato:

  • Prodotti con almeno il 95% degli ingredienti di origine biologica: è obbligatorio riportare in etichetta il logo comunitario. Possono utilizzare nella denominazione di vendita termini come ‘BIO’, ‘ECO’ ed altri simili. Accanto al logo UE deve essere indicato il numero di codice dell’organismo di controllo (IT-BIO-XXX) e il luogo da cui derivano le materie prime agricole (Agricoltura UE, non UE o entrambi). Infine, possono essere presenti altri loghi privati, posizionati accanto al logo UE, che certificano il prodotto come biologico.

Rielaborazione grafica di SmartFood

  • Prodotti con meno del 95% degli ingredienti di origine biologica: è vietato riportare in etichetta il logo UE. In questo caso sarà possibile evidenziare, mediante asterisco, le componenti di origine biologica, solo nell’elenco ingredienti, oltre a riportarne la percentuale totale, calcolata rispetto a tutti gli altri ingredienti agricoli, che non sono biologici. Possono essere presenti loghi privati.
CalendarioSmartfood2023_SaluteSostenibilita