Resta sempre aggiornato sulle buone abitudini da adottare per uno stile di vita salutare.

* campi obbligatori
/ /
Sei un professionista sanitario?

Non perdere aggiornamenti utili su nutrizione e salute.

Ti puoi cancellare in qualsiasi momento cliccando nella parte bassa della tua email.
(*) Tutti i campi con l'asterisco* sono obbligatori.


We use Mailchimp as our marketing platform. By clicking below to subscribe, you acknowledge that your information will be transferred to Mailchimp for processing. Learn more about Mailchimp's privacy practices here.

Come essere Smart durante le feste?

Data 17 dicembre
2020
Tempo di lettura Tempo di lettura
4 min
#mangiaSmart

Sebbene un detto affermi che non si ingrassa tanto tra Natale e Capodanno quanto più tra Capodanno e Natale, per alcuni, nelle due settimane di feste natalizie, scatta la maratona non-stop alle portate!

Come essere Smart durante le feste?

Come comportarsi quindi a tavola in questo periodo? Niente costrizioni, ci mancherebbe, ma non perdiamo totalmente di vista i principi di uno stile di vita sano, quanto meno nei giorni non festivi!

Ecco quindi 3 semplici consigli:

1. EVITA GLI SPRECHI

Per la nostra salute e quella dell’ambiente, evitiamo sprechi ed eccessi a tavola. Qualche portata in più o un piccolo bis sicuramente non ci faranno male, ma stiamo attenti a portare in tavola le giuste quantità di cibo.

Facciamoci un’idea di quanto cucinare, o perché no ordinare, in base al numero di persone e a quante portate ci saranno sul menù. Se, ad esempio, vogliamo calcolare quanta pasta fare per 4 persone, in un menù che prevede 2 antipastini, un primo, un secondo, contorni e un dolce, possiamo fare riferimento invece che alla classica porzione di 80 g per persona ad una più ridotta di circa 50-60 g.

Occhio anche al menù del giorno dopo, quello del pranzo del 25 ad esempio, che segue la cena della vigilia. Se abbiamo acquistato più cibo del necessario, per non sprecarlo, prevediamo di riproporre alcune portate il giorno successivo oppure parte di esse. Come? Se nel menù della vigilia prevediamo di preparare una Millefoglie di finocchi con mazzancolle al profumo d’arancia, potremmo riproporre i finocchi e le arance nell’insalata verde del pranzo di Natale.

Infine, per evitare sprechi, a Natale, così come nel resto dell’anno, pianifica bene la spesa per i tuoi menù! Un occhio alla dispensa e sempre lista alla mano!

In cerca di ispirazione per i tuoi menù natalizi? Dai un’occhiata alle proposte di Smartfood!

2. RICORDATI DEL MOVIMENTO

Approfitta, se ti è possibile, del tempo libero per dedicarti anche al movimento! Non solo per bilanciare gli eccessi della tavola, ma anche per non perdere questa sana abitudine e sgranchirsi un po’ dalla posizione seduta. Continua a fare quello a cui sei abituato/a, una semplice passeggiata ma con un passo sostenuto, sarà sufficiente. Anche un lungo giro in bici è l’ideale.

Benissimo anche degli allenamenti in casa, per chi è più pratico: stretching, tonificazione o veri e propri circuiti. Non è importante che durino tanto, meglio poco tempo ma di qualità!

Ricordati che anche il ballo è da considerarsi un’attività fisica a tutti gli effetti, metti su la tua musica preferita e scatenati una mezz’oretta!

Per saperne di più sui benefici dell’attività fisica leggi l’approfondimento!

3. NON DIMENTICARTI DI VERDURE, FRUTTA FRESCA E LEGUMI

Alimenti come verdura, frutta fresca e legumi, sono fondamentali in un modello di alimentazione salutare, apportano la preziosa fibra, numerosi micronutrienti e fitocomposti ed aiutano a bilanciare i pasti secondo il modello del piatto sano.

Certo sotto le feste siamo troppo concentrati su deliziosi primi e dolci natalizi per ricordarci di questi alimenti. Come possiamo utilizzarli?

  • Le verdure possono essere inserite come ingrediente in alcuni piatti principali, delle cimette di rapa o di broccoli insieme alla pasta alle vongole, ad esempio. Oppure un’ottima idea è servirle crude negli antipasti insieme ad un pinzimonio o una salsa guacamole. L’insalata certo non manca mai in nessun menù, cerchiamo di utilizzare non soltanto la lattuga, ma arricchiamola di colore con del radicchio o del cavolo viola, ad esempio, oppure con della frutta fresca come la melagrana, utilizzata nella ricetta Insalata natalizia.
  • La frutta fresca consumala a colazione, così almeno una volta al giorno non l’avrai dimenticata. Del kiwi tagliato a pezzetti nello yogurt, oppure una spremuta d’arancia. Se fai degli spuntini, anche quelli sono momenti perfetti per consumarla.
  • I legumi consumali soprattutto nei giorni tra le festività. In questa stagione le zuppe sono l’ideale, insieme ai cereali puoi realizzare un piatto unico, come la Zuppa di avena e legumi o la Zuppa di lenticchie nere beluga con crostini di polenta.

Ancora più semplice e veloce è ripassare dei legumi in scatola, ben sciacquati, con delle verdure o del pomodoro ed accompagnarli con delle fette di pane integrale tostato.

Ricorda che i legumi rappresentano lo spicchio del piatto smart dedicato alle fonti proteiche, per completarlo dovrai garantirti anche una fonte di cereali, meglio se integrali, una porzione di verdura e una di frutta. Infine, non dimenticarti di utilizzare condimenti salutari, come olio evo, spezie, erbe aromatiche e semi oleosi.

Se vuoi essere smart al 100% proponi i legumi anche nei tuoi menù festivi, ecco due esempi molto semplici: Paté di funghi, noci e cannellini e Crema di ceci e vongole.

BUONE FESTE DAL TEAM SMARTFOOD!

Il nostro sito usa i cookie per una migliore fruibilità di navigazione ed effettuare statistiche sul suo utilizzo. Se vuoi saperne di più, o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui.