Influenza dell’olio d’oliva sull’assorbimento di carotenoidi dal succo di pomodoro e effetti sulla lipemia post-prandiale

Uno studio d’intervento nutrizionale randomizzato, controllato e crossover

Arranz S et al, Food Chemistry, 2015

I potenziali benefici per il sistema cardiovascolare delle diete ricche in pomodoro sono stati correlati alle concentrazioni plasmatiche di carotenoidi. Inoltre, la biodisponibilità di carotenoidi dagli alimenti dipende dalla loro struttura chimica, dalla loro elaborazione e matrice alimentare.

Lo scopo di questo studio è stato valutare l’effetto dell’aggiunta di olio al succo di pomodoro (non trattato con il calore) sulla biodisponibilità di carotenoidi nel plasma e sulla risposta lipidica post-prandiale.

In uno studio di nutrizione randomizzato, controllato e crossover, a undici volontari sani sono stati dati da consumare, in una singola dose, 750 g di succo di pomodoro (tomato juice, TJ) contenente il 10% di olio d’oliva raffinato/70 kg di peso corporeo (body weight, BW) e 750 g di TJ senza olio/70 kg BW, in due giorni diversi. Tutti gli isomeri del licopene sono aumentati in modo significativo nei soggetti che consumavano TJ con l’olio, raggiungendo la massima concentrazione dopo 24 ore. Il colesterolo LDL e il colesterolo totale sono diminuiti significativamente 6 ore dopo il consumo di TJ con olio, che correlava significativamente con un aumento di trans-licopene e 5-cis-licopene, rispettivamente.

Il nostro sito usa i cookie per una migliore fruibilità di navigazione ed effettuare statistiche sul suo utilizzo. Se vuoi saperne di più, o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui.