Consumo di cereali integrali e controllo glicemico in soggetti sani: revisione sistematica e meta-analisi di studi di intervento randomizzati

Revisione sistematica e meta-analisi di studi di intervento randomizzati per analizzare la relazione tra consumo di alimenti integrali, controllo glicemico e sensibilità insulinica

Marventano S et al, Nutrients, 2017

Sono in aumento le evidenze che emergono sia da studi osservazionali che di intervento sulla capacità dei cereali integrali di esercitare effetti benefici sulla salute umana, soprattutto sul profilo metabolico. L’obiettivo di questa meta-analisi di studi di intervento randomizzati (Randomised Controlled Trials, RCTs) è quello di valutare l’effetto acuto e a medio/lungo termine degli alimenti integrali, sul controllo glicemico e sulla sensibilità insulinica in soggetti sani.

È stata effettuata la ricerca di tutti gli RCTs, pubblicati fino a dicembre 2016, sull’effetto del consumo di cereali integrali sulla risposta glicemica e insulinica.

La dimensione dell’effetto (effect size) comprendeva il valore medio della differenza (MD) e l’intervallo di confidenza al 95% tra gli esiti dell'intervento e dei gruppi di controllo, utilizzando il modello generico della varianza inversa per il calcolo della dimensione dell’effetto medio.

La meta-analisi di 14 studi, che hanno indagato gli effetti acuti del consumo di alimenti integrali, ha mostrato riduzioni significative dei valori post-prandiali di glicemia iAUC (0-120 min) di -29.71 mmol min/l (95% IC: -43.57, -15.85 mmol min/l), di insulina iAUC (0-120 min) di -2.01 nmol min/l (95% IC: -2.88, -1.14 nmol min/l) e della massima risposta glicemica e insulinica. In 16 RCTs che hanno indagato l’effetto a medio e lungo termine del consumo di alimenti integrali sui livelli di glicemia e insulina a digiuno, e sui valori ottenuti dal modello di valutazione omeostatica della resistenza insulinica, non sono emerse differenze significative.

In conclusione, questo studio ha messo in evidenza che nei soggetti sani il consumo di alimenti integrali, rispetto agli analoghi raffinati, migliora in acuto l’omeostasi del glucosio e dell’insulina post-prandiale. Occorrono altri studi per comprendere meglio gli effetti a lungo termine e i meccanismi biologici implicati.

Il nostro sito usa i cookie per una migliore fruibilità di navigazione ed effettuare statistiche sul suo utilizzo. Se vuoi saperne di più, o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui.