Andamenti dell’aderenza al regime alimentare mediterraneo nel Nord Italia dal 2010 al 2016

Studio osservazionale trasversale sull’aderenza alla Dieta Mediterranea nel Nord Italia

Leone A et al, Nutrients, 2017

Sono disponibili poche informazioni sulla predisposizione a seguire il modello di Dieta Mediterranea (Mediterranean Dietary Pattern, MDP). Questo studio ha indagato le tendenze delle abitudini alimentari, tra il 2010 e il 2016, di soggetti che vivono nel Nord Italia. Si tratta di uno studio trasversale, condotto su 8584 persone, arruolate tra gennaio 2010 e dicembre 2016, di cui sono state rilevate le caratteristiche socio-demografiche, le abitudini nutrizionali e lo stile di vita. Per valutare l’aderenza al MDP è stato utilizzato un questionario di 14 domande; mediante il modello statistico di regressione di Poisson sono stati valutati gli andamenti e i determinanti di adesione al MDP. 

La prevalenza complessiva all’aderenza al MDP è del 14% e l’andamento resta costante durante i sei anni. Tuttavia, è stato evidenziato un marcato incremento del consumo di frutta secca in guscio e una leggera riduzione del consumo di carni bianche. Inoltre, è stata osservata una riduzione del consumo di frutta, carne rossa, dolci, bevande zuccherate e nell’uso del soffritto.

Infine, l’adesione maggiore al MDP è risultata tra chi possedeva un livello di istruzione più elevato, nei soggetti più vecchi, sposati, fisicamente attivi ed ex fumatori, mentre si è rivelata più bassa nei soggetti obesi. In conclusione, il consumo di certi gruppi di alimenti mediterranei non ha subito un cambiamento durante i sei anni. Tuttavia, nell’insieme, la prevalenza di aderenza complessiva alla Dieta Mediterranea non è variata. Occorrono ulteriori strategie finalizzate alla promozione di sane abitudini alimentari.

Il nostro sito usa i cookie per una migliore fruibilità di navigazione ed effettuare statistiche sul suo utilizzo. Se vuoi saperne di più, o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui.