Carboidrati, proteine e grassi: quali e a cosa servono?

Data 29 giugno
2020
Tempo di lettura Tempo di lettura
4 min
#nutrizione

Tante le curiosità sui macronutrienti: carboidrati, proteine e grassi. Con questo articolo della rubrica “La domanda la fai tu!” Il team Smartfood cerca di fare chiarezza rispondendo con i video del Food4Health, il tg di Smartfood su IGTV.

Carboidrati, proteine e grassi: quali e a cosa servono?

Carboidrati, proteine e grassi sono detti macronutrienti

I nutrienti sono quei composti che l’organismo ricava, attraverso i processi di digestione e assorbimento, dagli alimenti che introduciamo. I macronutrienti (carboidrati, proteine e grassi) sono quei nutrienti che hanno una struttura chimica più complessa e macroscopica, mentre i micronutrienti (vitamine e sali minerali) al contrario sono composti più piccoli.

Inoltre, una differenza importante tra macro e micronutrienti risiede in un diverso fabbisogno degli uni e degli altri: per i macronutrienti occorrono all’organismo importanti quantità, mentre per i micronutrienti quantità molto piccole che, per alcuni minerali, sono addirittura intorno ai microgrammi.

Ogni macronutriente svolge delle specifiche funzioni per l’organismo:

  • I carboidrati contribuiscono alla produzione e all’immagazzinamento di energia.Le principali fonti alimentari di carboidrati sono: cereali, farine, pane, pasta e patate.
  • Le proteine rappresentano i costituenti di strutture contrattili e di sostegno (muscoli e cartilagine), ormoni, enzimi; sono componenti della coagulazione del sangue, della trasmissione nervosa e delle funzioni immunitarie. Le principali fonti alimentari di proteine sono: legumi, pesce, carne, uova, latte e derivati.
  • I grassi rappresentano le principali riserve energetiche dell’organismo, sono inoltre costituenti di membrane cellulari, ormoni e precursori di molecole coinvolte nella regolazione dei processi infiammatori. Le principali fonti alimentari di grassi sono: olio d’oliva, semi oleosi, oli di semi, frutta secca a guscio, burro.

Ma attenzione: pasta non vuole dire solo carboidrati, così come frutta a guscio non vuol dire solo grassi! Gli alimenti, infatti, difficilmente sono fonti esclusive di singoli nutrienti, dobbiamo invece considerarli come delle matrici al cui interno si trovano numerose sostanze e, a volte, è proprio l’insieme di queste a renderli particolarmente benefici per la nostra salute.

carboidrati proteine grassi

Anche per questo motivo un sinonimo di alimentazione sana è alimentazione varia, perché evitando la monotonia e, al contrario, alternando quotidianamente le scelte alimentari è possibile assicurarsi l’apporto dei nutrienti e dei composti di cui abbiamo bisogno per la salute dell’organismo.

Se tutti i macronutrienti sono importanti per l’organismo, perché tanti dubbi sulla loro introduzione nell’alimentazione quotidiana?

Gli studi scientifici in tema di alimentazione e salute si sono spesso concentrati nel capire quale potesse essere la migliore ripartizione tra macronutrienti, in grado di determinare ad esempio un dimagrimento o un minor rischio di malattie come diabete, tumori e patologie cardiovascolari.

Il processo scientifico è lento e c’è bisogno di numerosi studi per arrivare a delle conclusioni applicabili alla popolazione generale. La comunicazione, al contrario, è estremamente rapida, rischiando spesso di diventare troppo sintetica e semplicistica. Per questo si assiste continuamente a titoli di giornali o post del tipo: “dietrofront degli scienziati: i carboidrati non fanno ingrassare” e magari nello stesso periodo: “tagliare i carboidrati per dimagrire: la parola dell’esperto”.

Questa comunicazione frettolosa e imprecisa spinge, inoltre, le industrie alimentari ad offrire ai consumatori il prodotto più in linea con le “mode” del momento: i biscotti con meno carboidrati, le merendine con meno grassi saturi, il latte con più proteine. Talvolta, questi cambiamenti possono essere positivi, altre volte non trovano una base scientifica.

Da qui nasce la confusione nella popolazione su cosa è giusto mangiare e, carboidrati, proteine e grassi, sono da sempre al centro dei dibattiti, tra dubbi e falsi miti.

Una cosa è certa: un’eliminazione parziale o totale di uno o più macronutrienti comporta un’importante deviazione dal concetto di alimentazione sana, ossia quella funzionale al mantenimento della salute. Proprio per questo motivo esistono dei fabbisogni di nutrienti per la popolazione, stabiliti dalle società scientifiche nazionali e internazionali, esperte in nutrizione.

Domande e risposte sui carboidrati

  • Perché consumare i cereali e derivati integrali?
  • A quanto corrisponde una porzione di cereali e derivati integrali?
  • Quanti carboidrati hanno gli alimenti?
  • I carboidrati la sera fanno male?

Guarda il video del Food4health per conoscere le risposte a queste domande.

Per saperne di più sui carboidrati leggi anche la pagina a loro dedicata nella sezione nutrienti leggi anche i miti e fatti sui carboidrati:


Domande e risposte sulle proteine

  • Quali sono le differenze tra le proteine animali e vegetali?
  • Come variare le fonti proteiche?
  • Le fonti proteiche devono essere presenti ad ogni pasto?
  • Quali sono le fonti di proteine nella dieta?

Guarda il video del Food4health per conoscere le risposte a queste domande.

Per saperne di più sulle proteine leggi anche la pagina a loro dedicata nella sezione nutrienti leggi anche i miti e fatti sulle proteine:


Domande e risposte sui grassi

  • Qual è il ruolo dei grassi buoni nel piatto sano?
  • Quali sono le fonti di grassi buoni nella dieta?
  • Perché tra tutti l’olio extravergine è di così grande interesse per la salute?
  • Frutta a guscio come consumarla?

Guarda il video del Food4health per conoscere le risposte a queste domande.

Per saperne di più sui grassi leggi anche la pagina a loro dedicata nella sezione nutrienti leggi anche i miti e fatti sui grassi:

Il nostro sito usa i cookie per una migliore fruibilità di navigazione ed effettuare statistiche sul suo utilizzo. Se vuoi saperne di più, o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui.