Cosa significa mangiare sano?

Data 19 gennaio
2020
Tempo di lettura Tempo di lettura
3 min
#alimentazioneSalute

Mangiare sano non è e non deve essere un’impresa, basta conoscere il piatto smart e sapersi organizzare.

Cosa significa mangiare sano?

Mangiare sano può influenzare in maniera positiva lo stato di salute e questo concetto è ben noto, ma non sempre si è consapevoli del reale significato da un punto di vista più pratico.

In generale è possibile dire che un’alimentazione è sana quando prima di ogni altra cosa è in grado di fornire all’individuo il giusto apporto di nutrienti ed energia per assicurare i processi fisiologici. La scelta poi dell’insieme di alimenti, ossia del modello alimentare, può non solo assicurare le esigenze primarie di un organismo, ma anche apportare benefici alla salute e rendere l’alimentazione funzionale alla prevenzione di molte patologie, è il caso della dieta mediterranea definita dalla comunità scientifica internazionale uno dei modelli più salutari.

Una dieta è sana quando è equilibrata e varia

La confusione dilagante che c’è intorno alla domanda “Cosa significa mangiare sano?” nasce dalla visione che distingue i cibi in buoni e cattivi e da tutte le notizie a riguardo che in molti casi forniscono un quadro distorto dell’informazione sul tema alimentazione e salute.

Sicuramente certi cibi sono più o meno salutari di altri, ma mangiare sano non significa nutrirsi solo di cibi buoni. La risposta alla domanda suona meno attraente del “bere acqua e limone tutte le mattine, mangiare esclusivamente cibi bio ecc…”, la risposta è molto più semplice e, se vogliamo, quasi riduttiva. Per questo risulta difficile che susciti attenzione un’affermazione di questo tipo: “mangiare sano significa fare scelte equilibrate, non esagerare con le porzioni, ed aderire ad un modello di tipo mediterraneo” e invece diete strampalate come la dieta detox o l’alcalina spopolano sul web.

La conoscenza, in tutti i contesti, implica un certo grado di impegno, non è quindi esclusa la conoscenza della sana alimentazione. Ma non è poi così difficile!

Mangiare sano: conosci il piatto smart

Il modello del PIATTO SMART è il riferimento per chi vuole mangiare sano che, in una grafica, racchiude molti concetti ed è allo stesso tempo estremamente pratico. È un esempio di come dovrebbero essere concepiti i pasti principali della giornata, in cui nessun gruppo alimentare è escluso, è una composizione bilanciata di cereali, possibilmente integrali, proteine sane, verdure e ortaggi, oli vegetali per il condimento, frutta e acqua.

Ecco alcune caratteristiche del piatto sano:

  • La composizione del piatto sano nel complesso è rappresentata per almeno 2/3 da alimenti di origine vegetale (verdure e ortaggi, cereali integrali e frutta).
  • Un piatto sano dovrebbe essere composto per metà da frutta e verdura, prediligendo prodotti freschi e di stagione e variandone il più possibile i colori.
  • Cereali integrali e proteine sane dovrebbero essere consumati ad ogni pasto.
  • Con il piatto sano si vuole raffigurare la composizione ideale che dovrebbe avere ogni pasto principale della giornata, dalla colazione fino alla cena.

Il successo di una dieta sana ed equilibrata comprende anche una buona organizzazione nel gestire i pasti, nel fare una spesa adeguata e nella scelta dei metodi di cottura più adeguati.

Il nostro sito usa i cookie per una migliore fruibilità di navigazione ed effettuare statistiche sul suo utilizzo. Se vuoi saperne di più, o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui.