Bere acqua e limone al mattino è utile?

Data 31 gennaio
2020
Tempo di lettura Tempo di lettura
2 min
#alimenti

Bere acqua e limone sicuramente può essere una delle tante strategie per aumentare l’assunzione quotidiana di vitamina C, ma non aspettatevi alcun effetto miracoloso!

Bere acqua e limone al mattino è utile?

Tra i tanti suggerimenti e consigli alimentari che si leggono di questi tempi su internet, uno dei più diffusi è quello di bere al mattino, appena alzati, o alla sera, prima di coricarsi, un bicchiere di acqua calda e limone.
Questa pratica, secondo molti sedicenti nutrizionisti, scioglierebbe il grasso corporeo in eccesso, accelererebbe il metabolismo, depurerebbe l’organismo, ci idraterebbe più a lungo, rafforzerebbe il sistema immunitario, regolarizzerebbe l’intestino, contribuendo a migliorare la salute generale e, addirittura, sarebbe in grado di curare diverse patologie (tra cui il cancro).
Tutto meraviglioso, ma sarà anche vero? Se bastasse una semplice azione di questo tipo vorrebbe dire che avremmo trovato la ricetta magica della longevità e che tutti gli studi scientifici di dietetica e nutrizione, portati avanti fino ad oggi, non avrebbero avuto alcun senso!

Benefici e controindicazioni del limone

Il limone, senza dubbio, presenta delle interessanti proprietà nutrizionali che vale la pena analizzare, per capire quale sia la maniera migliore per consumarlo in modo da trarne il massimo beneficio.

  • Come in tutti gli agrumi, la vitamina C, è molto rappresentata e si trova sia nel succo che, in modo particolare, nella scorza. Quindi, a ben vedere, per incrementare in modo efficace l’approvvigionamento quotidiano di vitamina C, sarebbe molto più saggio utilizzare la scorza del limone, in particolare se grattata sopra pietanze che contengono ferro, così da aumentare anche l’assorbimento di questo minerale. La scorza, inoltre, presenta dei buoni quantitativi di calcio e di fibra.
  • Non dimentichiamo, poi, che per beneficiare appieno degli effetti della vitamina C occorre tenerla lontana da fonti di calore. Questo rende ulteriormente insensato consigliare di spremere il succo di limone nell’acqua calda.
  • Un utilizzo sicuramente smart del succo di limone, essendo un ottimo esaltatore di sapidità, è quello di condimento, riducendo così l’impiego del sale nelle pietanze.
  • Da notare, infine, che il limone è molto acido (pH intorno a 2,3-2,5) e, alla lunga, berne regolarmente il succo, potrebbe portare a corrodere lo smalto dentale creando fastidiosi disturbi di sensibilità.

Come comportarsi quindi?

Sarebbe bellissimo poter evitare le più pericolose patologie del giorno d’oggi, semplicemente bevendo un bicchiere di acqua e limone tutte le mattine. Sfortunatamente, però, solo l’insieme di un corretto stile di vita e di una sana alimentazione può diminuire il rischio di insorgenza di numerose malattie croniche.
Tutto questo ci porta a concludere che, le tanto decantate miracolose proprietà attribuite al “bicchiere di acqua calda e limone”, sono semplicemente bufale che non hanno alcuna validità scientifica.

Il nostro sito usa i cookie per una migliore fruibilità di navigazione ed effettuare statistiche sul suo utilizzo. Se vuoi saperne di più, o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui.