Pasta integrale con pesto di rucola e anacardi

  • Vegetariano
  • Vegano
  • Senza lattosio

Difficoltà
Bassa

Preparazione
25 min

Dosi per
4 persone

Valutazione utenti

Esprimi un parere


In questa ricetta troviamo un pesto che abbina due gusti che ben si sposano, poiché il gusto dolce dell’anacardo rende più amabile il gusto decisamente più intenso e aromatico della rucola. Gli anacardi rappresentano un’alternativa estremamente valida in termini nutrizionali ai più tradizionali pinoli utilizzati nel pesto classico, contengono ottime quantità di ferro, potassio, fosforo e magnesio con una quota prevalente di acidi grassi monoinsaturi, quelli dell’olio extravergine di oliva, anche in questo caso in quantità superiore ai più tradizionali pinoli. La porzione media quotidiana consigliata dalle linee-guida internazionali (pari a circa 30 g) rientra in una dieta equilibrata.

Ingredienti

  • 320 g di pasta integrale
  • 70 g di rucola
  • 10 g di basilico
  • 60 g di anacardi
  • 1 spicchio di aglio (facoltativo)
  • Sale q.b.
  • 4 cucchiai di olio extravergine di oliva

Un primo piatto che si può preparare approfittando del tempo necessario per cuocere la pasta. Per rendere il pasto privo di derivati animali sarà sufficiente non aggiungere pecorino o parmigiano e abbinare un’insalatona a piacere con noci e legumi. I 15 grammi previsti a persona di anacardi, infatti non coprono la porzione prevista di frutta secca: per raggiungere i 30 grammi consigliati si integrerà la frutta a guscio nell’insalata.

Preparazione

  1. Mettere sul fuoco la pentola con l’acqua per la pasta.
  2. Lavare intanto la rucola ed il basilico e asciugare bene utilizzando della carta assorbente.
  3. Tritare gli anacardi con un coltello.
  4. Cuocere la pasta in acqua leggermente salata.
  5. Mettere tutti gli ingredienti nel bicchiere del mixer e cominciare a frullare a bassa velocità fino ad ottenere una crema più o meno omogenea in base ai propri gusti (si potrà creare un pesto più grossolano oppure una crema); trasferire il pesto ottenuto in una zuppiera.
  6. Prima di scolare la pasta amalgamare il pesto con un mestolo di acqua di cottura; scolare la pasta e condirla con il pesto.
  7. È possibile, nel caso non siano presenti allergie o intolleranze al latte e non ci siano ragioni etiche per escluderlo, arricchire il piatto con pecorino o parmigiano eliminando il sale.

Buon appetito!

ricetta
a cura di

Erika Brugugnoli
Farmacista presso istituto oncologico di ricerca

Il nostro sito usa i cookie per una migliore fruibilità di navigazione ed effettuare statistiche sul suo utilizzo. Se vuoi saperne di più, o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui.