Budino di soia con barrette di riso soffiato, nocciole e cacao

  • Senza glutine
  • Vegetariano
  • Vegano
  • Senza lattosio

Difficoltà
Bassa

Preparazione
15 min

Dosi per
1 persona

Valutazione utenti

Esprimi un parere


Questa ricetta è caratterizzata dall’utilizzo di un derivato della soia e rappresenta un’ottima alternativa per chi è intollerante al latte vaccino o per chi ha voglia di variare. La soia, utilizzata sotto forma di legume, rappresenta una buona fonte di proteine inoltre contiene vitamine (K e gruppo B), minerali (magnesio, potassio, fosforo e calcio) e isoflavoni. Questi ultimi sembra siano protettivi soprattutto se si inizia a mangiare la soia da giovani e possono essere utili nel ridurre i disturbi tipici della menopausa. I semi di soia possono essere ridotti in farina, spremuti per ottenere olio, fermentati a dare prodotti alimentari vari, lavorati per ricavare la caratteristica bevanda. Nella bevanda, nello yogurt e nel tofu va tenuto conto che ci sono minori quantità del vegetale.

Ingredienti

  • 125 ml di bevanda alla soia senza zuccheri aggiunti
  • 15 g di granella di nocciole
  • 15 g di pistacchi
  • 30 g di riso soffiato
  • Scorza di limone a piacere
  • ½ cucchiaino di agar
  • Cannella q.b.
  • 1 cucchiaino di cacao amaro
  • Acqua q.b.
  • Frutta fresca a piacere per decorare

Questa ricetta è stata pensata per una colazione golosa e sana, pertanto può essere preparata la sera precedente per sfruttare le ore notturne per il dovuto tempo di riposo; al mattino sarà sufficiente aggiungere un frutto ed una bevanda a piacere (tè verde o nero oppure caffè) per completare una colazione da fare in tutto relax!

Preparazione

  1. In un pentolino antiaderente mescolare il cacao amaro, un cucchiaio di acqua, il riso soffiato, le nocciole e la cannella. Far scaldare il composto e quando risulta ben amalgamato togliere dal fuoco e stendere su carta da forno formando delle barrette; lasciare raffreddare le barrette e riporle in freezer per una notte.
  2. Versare il latte di soia in un pentolino insieme all’agar e riscaldare per qualche minuto a fiamma dolce; prima di spegnere la fiamma aggiungere la scorza di limone. Mescolare accuratamente e versare in una terrina. Far riposare in frigorifero per una notte.
  3. Frullare i pistacchi con un mixer alla velocità massima, aggiungendo mezza tazzina di acqua fino ad ottenere una crema morbida.
  4. Decorare il budino con un cucchiaino di crema al pistacchio, frutta a piacere e un cucchiaino di granella di nocciole.

Buon appetito!

ricetta
a cura di

Annamaria Virone
Studentessa

Il nostro sito usa i cookie per una migliore fruibilità di navigazione ed effettuare statistiche sul suo utilizzo. Se vuoi saperne di più, o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui.