Pane integrale ai semi

Pane integrale ai semi
  • Vegetariano
  • Vegano
  • Senza lattosio

Difficoltà
Media

Preparazione
4 ore 0 min

Dosi per
6 persone

Valutazione utenti

Esprimi un parere


Il pane è sempre bene acquistarlo integrale, se lo possiamo fare in casa avrà un gusto ancora più speciale. La lievitazione degli impasti integrali può talvolta, se i tempi di lievitazione e la quantità di lievito non sono giusti, risultare difficile. Per non sbagliare si può utilizzare metà o poco più di integrale e la restante parte di grano tenero tipo 0 o semola, come in questo caso. La semola darà un po’ di croccantezza al pane. I semi oleosi, contribuiscono ad arricchire il pane di grassi buoni e a ridurre il sale per via del loro aroma molto gradevole.

Ingredienti

  • 300 g farina integrale
  • 100 g semola rimacinata di grano duro
  • 100 g farina 0
  • 50 ml olio extra vergine d'oliva
  • 300 ml di acqua
  • 50 g di semi oleosi misti
  • 1 cucchiaino di lievito di birra secco, oppure 5 g di lievito di birra fresco
  • 1 cucchiaino raso di sale
  • 1 cucchiaino raso di zucchero

Un pane integrale per tutti i giorni, da preparare quando si ha più tempo, magari la domenica. Se se ne prepara di più, una volta raffreddato, lo si può tagliare a fette e congelare. Pochi minuti nel tostapane o nel forno a microonde e sarà pronto. La sua aromaticità lo rende perfetto a colazione tostato con un velo di marmellata, ma anche per accompagnare secondi piatti e verdure, come una zuppa di legumi e ortaggi di stagione ad esempio.

Preparazione

  1. Sciogliere in una ciotola ampia il lievito nell'acqua insieme al cucchiaino di zucchero, aggiungere la farina integrale, amalgamare bene e coprire con la pellicola. Lasciare riposare per due ore.
  2. Trasferire l'impasto sul piano da lavoro e aggiungere la farina 0, la semola, i semi e l'olio extra vergine di oliva. Impastare bene ed, infine, aggiungere il sale.
  3. Coprire e far lievitare ancora per un'ora.
  4. Cuocere in forno a 180°C per 1 ora, mettendo in forno una ciotola d'acqua per creare umidità.
  5. Fare raffreddare su una gratella dopo la cottura.

Buon appetito!

Autore

ricetta
a cura di

Maria Tieri
Team Smartfood

Il nostro sito usa i cookie per una migliore fruibilità di navigazione ed effettuare statistiche sul suo utilizzo. Se vuoi saperne di più, o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui.